Dove siamo

VIA L. MENIS, 2 – 33011 ARTEGNA (UD)
Tel. 0432987233
Fax. 0432977163

Lunedì - Venerdì
08:30 - 12:30 - 15:00 - 19:00

Sabato
08:30 - 12:30

BIOIMPEDENZIOMETRIA

L’analisi della composizione corporea è utilizzata in diversi settori, quali: medicina, antropologia, ergonomia, sport, auxologia.Recentemente, gli specialisti hanno convogliato energie e risorse nell’approfondimento della correlazione tra CC, stato di salute e prestazione sportiva; ne è emerso che una composizione corporea tendenzialmente ricca di tessuto adiposo (soprattutto con distribuzione addominale o ancor peggio intraddominale), e povera di massa muscolare, è correlata ad una scarsa fitness complessiva (cardio-circolatoria, respiratoria, muscolare, articolare ecc.), ad una scarsa capacità atletico-sportiva e ad un rischio fisico maggiore legato ad eventi infausti quali ipertensionediabeteobesitàdislipidemiesindrome metabolica, complicanze cardio-vascolari, patologie articolari… ecc.

B.I.A. è l’acronimo del termine inglese Body Impedence Assessment, che in italiano è traducibile in Bioimpedenziometria.bia-pag
BIA è una delle più veloci e precise tecniche di misurazione e valutazione della composizione corporea (CC); il suo funzionamento è indiretto (come la plicometria) e si basa sulla misurazione dell’IMPEDENZA (Z) offerta dal corpo umano al passaggio di una corrente elettrica alternata a frequenza fissata, in virtù del fatto che la capacità di conduzione dell’organismo è direttamente proporzionale alla quantità d’acqua ed elettroliti in esso contenuti (Total Body Water – TBW).

E’ opportuno sottolineare che l’impedenza-Z:

  1. aumenta all’aumentare della massa grassa e diminuisce all’aumentare della massa magra
  2. diminuisce al ridursi della massa grassa (che per logica possiede una maggior resistenza – R)

In definitiva, BIA misura direttamente e in maniera specifica solo grandezze elettriche dipendenti dall’idratazione tissutale; d’altro canto, in tal modo è possibile individuare variazioni dell’acqua corporea totale (TBW) d’interesse clinico e, mediante apposite equazioni di regressione, predire il rapporto tra massa senza grasso (FFM – contenente elevate quantità di acqua e elettroliti, pertanto maggiormente conducibile) e massa grassa (FM – contenente poca acqua e elettroliti e pertanto ad elevata resistenza).

Torna ai Servizi